Java 8 e Bluej su chiavetta

Servono:

  • Oracle Jdk versione windows (attualmente Java 8, da qui)
  • 7-Zip portable
  • Bluej versione .jar (attualmente BlueJ 3.1.4)

Istruzioni:

Per SDK sono tratte da qui:

si scarica la versione del java jdk versione  windows-64, si apre con 7-Zip e si scompatta l’unico file Tools.zip. Si apre questo file dall’interno di 7-Zip e si scompatto dove si vuole mettere (chiavetta?). Poi da prompt di comandi nella directory dove si è installato si scompattano tutti i file .jar con il comando:

for /r %i in (*.pack) do .\bin\unpack200.exe %i %~pi%~ni.jar

Nota: per tastiera italiana la tilde ~ è ALT-126

Per Bluej si usa il suo installer, che si lancia da prompt di comandi con

java –jar <percorso>\bluej-314.jar

Selezionando i percorsi corretti di java sdk, dove si intende mettere il programma e la directory home per il programma (crea una sottodir bluej dove mette i file di configurazione).

Le istruzioni originali sono qui.

Bluej si lancia con bluej.bat contenuto sotto la dir dove si è installato.

La Settimana di educazione all’informatica (9-15 dicembre 2013)

Dagli Stati Uniti la Settimana della Programmazione, dal 9 al 15 Dicembre 2013, con la collaborazione di molti famosi programmatori, quali Bill Gates e Mark Zuckerberg, che si sono prestati ad “insegnare” alcuni concetti base della programmazione.

Obama invita a imparare a programmare
Obama invita a imparare a programmare

Anche il Presidente degli Stati Uniti, Barak Obama, ha invitato tutti gli americani ad imparare a programmare con un video.

Tutti possono provare a programmare: il sito http://code.org offre decine di esempi di ambienti divertenti per fare i primi passi nella programmazione, anche in lingua italiana.

Nel primo esempio, con le animazioni basate sul gioco Angry Birds (ma ci sono anche degli Zombie), sono inseriti alcuni video, sottotitolati in italiano (per attivare i sottotitoli vedere  qui), dove sono presentati i concetti base della programmazione: ecco così la presentazione, con Bill Gates (fondatore di Microsoft) a fare da cicerone; Mark Zuckerberg (inventore di Facebook) spiega un tipo di  cicli; Chris Bosh (cestita degli All Stars NBA) che spiega il ciclo indeterminato , ancora Bill Gates che spiega il costrutto se , una ricercatrice medica presenta il costrutto se.. altrimenti.

Le conclusioni sono lasciate ad un ingegnere della NASA che spiega come il rover su Marte usi proprio questi costrutti fondamentali per muoversi e esplorare il pianeta rosso.

Alla fine dell’ora di sviluppo, rivolto ai teen ager, viene rilasciato un simpatico diploma personalizzato da stampare.

Altri materiali e video sono disponibili per le funzionalità più avanzate, per chi ha voglia di lasciarsi coinvolgere nel gioco della programmazione. Ad esempio ecco

Riguardo al discorso di Barak Obama, non si puo’ fare a meno di fare un confronto con i vertici delle istituzioni italiane, che spesso dimenticano l’importanza dell’educazione e della scuola per il futuro del nostro Paese.

Attivazione dei sottotitoli su Youtube:

Per attivare o disattivare I sottotitoli in YouTube, si può fare clic sull’icona dei sottotitoli situata nella parte inferiore del video.

Un PC da 30 Euro per accendere la voglia di programmare

La scheda madre di Raspberry Pi
La scheda madre di Raspberry Pi

E’ di oggi un articolo che presenta un nuovo computer a basso costo che sara’ diffuso a breve: grande quanto una carta di credito, senza periferiche, con linguaggio di programmazione Phyton.

Essenziale. Intrigante.

Continua a leggere “Un PC da 30 Euro per accendere la voglia di programmare”

Come creare un pacchetto eseguibile sotto Windows

Cercando il modo di eseguire un progetto Scratch senza avere installato Scratch stesso mi sono imbattuto in un articolo che risolve parzialmente il problema ma che illustra come creare un pacchetto eseguibile in ambiente Windows.

L’articolo e’ questo, e l’ho provato con Scratch, ma mi sembra sia sufficientemente generalizzabile.

Rigurado invece allo specifico di Scratch, un altro thread piu’ completo e’ questo.

Distanza tra due punti – Esercitazione sulla risoluzione di problemi

Allo scopo di coinvolgere gli studenti di un istituto nautico si e’ proposto questo problema:

Abbiamo eseguito due rilevazioni (punti – neve) a distanza di un tre ore durante la navigazione. Abbiamo quindi la latitudine e la longitudine dei due punti. Vogliamo sapere quante miglia nautiche abbiamo percorso. Continua a leggere “Distanza tra due punti – Esercitazione sulla risoluzione di problemi”

I problemi del linguaggio naturale

Il linguaggio natiurale contiene una serie di ambiguita’ che gli elaboratori non sono in grado di risolvere in maniera corretta. In alcuni casi i programmatori possono incorrere in errori di interpretazione: secondo me il 90% degli errori di programmzione in programmi “seri” dipende proprio da questa difficolta’ di tradurre il linguaggio naturale in linguaggio logicamente corretto. Continua a leggere “I problemi del linguaggio naturale”