Informatica avanzata: gli alberi

Minimus panning tree : come collegare tante citta tutte assieme utilizzando meno asfalto possibile (o percorrere meno strada, o stendere meno cavi per collegarle). Ecco un link che parla di minimum spanning tree e dei diversi algoritimi per risolvere il problema.

Annunci

Perche’ il lavoro degli insegnanti e’ cosi’ screditato?

Ho ricevuto una mail che segnala un fatto accaduto il 30 Ottobre 2012:

“Stamani, a scuola, Liceo Forteguerri di Pistoia, la redazione di Uno
mattina in famiglia, programma di Rai 1, ha contattato la nostra collega
Antonella Brillante invitandola a partecipare in diretta alla puntata di
sabato. Avendo letto la sua lettera al ministro Profumo, pubblicata dal
blog di Panorama, i redattori Rai hanno proposto ad Antonella di
confrontarsi con un funzionario del MIUR e di far conoscere il punto di
vista degli insegnanti.
Continua a leggere “Perche’ il lavoro degli insegnanti e’ cosi’ screditato?”

Elezioni negli USA: la scuola al primo posto in entrambi i discorsi dopo la rielezione di Obama

Dal discorso di Obama dopo la rielezione:

[…]Ma nonostante le nostre differenza, molti di noi condividono certe speranze per il futuro dell’America. Vogliamo che i nostri figli crescano in un paese dove abbiano accesso alle migliori scuole e all’insegnamento dei migliori docenti. Un paese che porti avanti la propria leadership nella tecnologia, e nell’innovazione e nelle scoperte, con tutto il lavoro e le possibilità di impiego che ne conseguono.[…]

Dal discorso di Romney (andare al minuto 2:50, subito dopo i ringraziamenti alla famiglia ed ai collaboratori):

[…] Il paese arriva ad un momento critico e non possiamo permetterci di litigare su questioni minori. Dobbiamo metterci al servizio dei cittadini ed i cittadini, anche, devono fare del loro  meglio. E puntiamo sui nostri insegnanti affinche’ siano fonte di ispirazione per i nostri studenti […]

E’ impressionante come in entrambi i discorsi la scuola sia considerata cosi’ importante da essere citata al primo posto.

Quanta differenza con la nostra Italia!