Pagina login in Moodle

Per dare la possibilita’ agli utenti di creare un account direttamente andare in Amministrazione del sito / utenti / autenticazione / gestione autenticazione e abilitare l’autyenticazione via e-mail, poi NELLA PARTE SOTTOSTANTE (che si vede poco!) , scegliere Auto creazione account. Ricordare di abilitare il CAPTCHA nelle impostazione dell’autenticazione via e-mail.

Annunci

Stop alla frammentazione?

Sulla pagina principale della riforma della scuola superiore leggo, in evidenza:
Mi ha attirato quello “stop alla frammentazione”: pensando alle tredici materie, con anche sedici insegnanti diversi, in cui e’ frammentato il monte ore delle prime classi degli istituti tecnici non ho potuto fare a meno di sorridere. Si’, la frammentazione di cui parla e’ riferita agli indirizzi della scuola secondaria, cio’ nonostante e’ evidente che la frammentazione delle ore curriculari e’ un problema non da poco per dei ragazzi che gia’ di loro hanno scelto un istituto tecnico anche perche’ hanno minori interessi verso lo studio teorico: per assurdo, i licei scientifici, che dovrebbero essere frequentati da studenti piu’ motivati, hanno solo dieci materie (con otto insegnanti) e un carico di ore a scuola nettamente inferiore (27 ore settimanali contro 32, che significa uscire un’ora prima cinque giorni su sei).

Lo spezzatino delle ore inoltre e’ del tutto controproducente ai fini didattici: poche ore di lezione alla settimana significano:

  • poche spiegazioni per poter comunque accumulare sufficienti valutazioni,
  • richiesta di studio a casa di parti importanti del programma a ragazzi che arrivano stanchi per la mattinata e, come gia’ detto, poco propensi allo studio,
  • tanto nozionismo e poco approfondimento,
  • zero tempo per il recupero in classe,
  • valutazioni per lo piu’ scritte, se possibile a quiz o simili, sicurmante rivolte alle conoscenze ma non alle tanto decandate competenze e capacita’.

Per non parlare della efficacia delle lezioni alla sesta ora, quando sia i docenti che i  ragazzi sono stanchi (e affamati).

A favore dello spezzatino non riesco a trovare proprio nulla!

Anche qui la conclusione e’ la solita: la riforma e’ stata affrettata e pensata solo speculando su una popolazione scolastica ideale, che ormai non c’e’ neppure nei licei, figuriamoci negli istituti tecnici.